Puntare sul latte d’asina è un’ottima mossa per perdere peso. È un alimento completo, che attiva il metabolismo, sazia a lungo e impedisce l’accumulo di grasso viscerale.

 

A rivelarlo è una ricerca ‘made in Italy’, condotta da un gruppo dell’università di Napoli e presentata all’European Congress on Obesity .

I ricercatori sono convinti che il latte d’asina sia un alleato del peso forma per diversi motivi:

«Oltre a una minore quantità di grassi rispetto al latte vaccino, si è scoperto che quelli presenti sono in gran parte polinsaturi del gruppo Omega 3, ovvero potenti acceleratori metabolici che aiutano a perdere peso, soprattutto se associati a uno stile di vita attivo e a un’alimentazione equilibrata. In più, il latte d’asina apporta lisozima e lattoferrina: «Due proteine che a livello intestinale ostacolano la proliferazione dei cosiddetti batteri “accumulatori”, ovvero germi patogeni che favoriscono il deposito di adipe nella zona del girovita.

 

 

 

Quella presentata non è la prima ricerca che lo descrive come un elisir di bellezza e salute.

 

Studi precedenti avevano già suggerito che la bevanda ricca di proteine potesse rappresentare una buona alternativa al latte di mucca per i bambini allergici, e che potesse diventare il futuro pilastro nelle diete di chi è attento al proprio peso e alla salute.

Nello studio italiano, gli scienziati hanno diviso i ratti in due gruppi e li hanno nutriti rispettivamente con latte d’asina e latte di mucca, in aggiunga alla loro consueta alimentazione. Mentre quelli che hanno bevuto latte di mucca sono arrivati a pesare più dei ratti normali, quelli a cui è toccato il latte d’asina sono risultati più magri della media.

La conclusione a cui arrivano gli scienziati è che “bisognerebbe incoraggiare il consumo di latte d’asina”.